Il passaggio da 3 a 2 pisolini

Per esperienza, anche personale, diminuire il numero di pisolini può essere difficile. A volte può addirittura trasformarsi in un incubo.
Decidere quando passare da 3 a 2 pisolini al giorno può causare anche forti mal di testa! Ok, forse il tuo piccolo di 6-9 mesi ha improvvisamente cominciato a piangere all’ora del riposino oppure dorme molto meno del solito, ma è davvero un segnale inconfutabile che è pronto a passare da 3 a soli 2 riposini al giorno? Ammettendo anche che sia pronto, questo passaggio potrebbe inficiare il sonno notturno?

Ho lavorato con molti genitori esausti perché il loro bambino non riusciva a riposare bene di giorno, quindi lascia che ti dia qualche dritta…

Questo post può contenere link affiliati.

La transizione da 3 a 2 pisolini può essere facile se segui pochi ma importanti consigli.

Prima di svelarti questi consigli importanti, cerchiamo di chiarire SE il tuo bambino è effettivamente pronto a passare da 3 a 2 pisolini.

Segnali che il tuo bambino è pronto a passare a 2 pisolini al giorno

  • Il tuo bambino ha tra i 6 e i 12 mesi E dorme/dormiva bene la notte. Con questo “dorme bene” intendo che dorme 10-12 ore a notte con pochissimi risvegli. Idealmente, dorme tutta la notte senza mai svegliarsi. (non ti consiglio di togliere un pisolino se il tuo piccolo ha ancora molti risvegli notturni che richiedono il tuo supporto. È sempre meglio migliorare prima il sonno notturno. Ti serve aiuto? Ecco il mio programma di sleep training).

  • I pisolini di recente sono diventati molto brevi e il piccolo piange o ci mette più tempo ad addormentarsi. Questo solitamente è un segnale che le finestre di veglia non sono corrette (ti spiego meglio più avanti)

  • Il bimbo si rifiuta spesso di dormire quando arriva l’ora del terzo pisolino

  • Il terzo pisolino effettuato troppo tardi causa un ritardo dell’ora della nanna serale

  • Il tuo bambino, che un tempo dormiva benissimo la notte, ha cominciato ad avere risvegli notturni e a stare sveglio per lunghi periodi (può piangere quando è sveglio, o anche semplicemente giocare/parlare). Questo spesso è sintomo che il bambino dorme troppo di giorno.

  • I 3 pisolini lo fanno svegliare prima delle 6 del mattino e non c’è modo di farlo riaddormentare. Un altro sintomo che dorme troppo durante il giorno.

 
∗ Questi eventi devono succedere diverse volte nell’arco di diverse settimane prima di togliere il terzo pisolino.

Segnali che il tuo bambino NON è pronto a passare a 2 pisolini al giorno

  • Il tuo bambino dorme meno di 2 ore sommando i primi due pisolini della giornata.
    Tuo figlio ha bisogno di 2-3 ore totali di sonno durante il giorno. Se dorme meno di 2 ore sommando il riposino del mattino e quello del pomeriggio, avrà bisogno del terzo pisolino per compensare e arrivare a sera. Se il tuo bambino da sempre fa pisolini brevi, cerca di allungarne la durata. Se invece il problema dei pisolini brevi è recente, probabilmente è pronto ad eliminare il terzo pisolino. 

  • La maggior parte dei giorni il bambino fa il terzo pisolino.
    Anche se alcuni giorni lotta per non farlo, la maggior parte delle volte il tuo piccolo ha bisogno del terzo riposino per arrivare sereno al momento della nanna.

  • Il tuo bimbo sta attraversando uno scatto di crescita / una regressione
    Il tuo piccolo sta imparando a stare seduto, ad alzarsi in piedi o a gattonare? Al raggiungimento di traguardi importanti (come ad esempio imparare ad alzarsi) avviene un’impennata nello sviluppo cerebrale che spesso causa una regressione in altri ambiti (come il sonno). Quindi se i pisolini brevi sono un problema recente e sai che sono in corso altri importanti sviluppi, sii paziente e aspetta qualche giorno. È difficile cambiare abitudini durante una regressione, quindi conviene aspettare. 

Come aiutare il bambino ad eliminare il terzo pisolino

  1. Il primo e secondo pisolino devono durare almeno due ore
    • Per bambini sotto i 6 mesi ricorda che pisolini brevi e imprevedibili sono comuni e non devono essere causa di stress. La cosa fondamentale per i bambini così piccoli è che riposino frequentemente.
    • Una volta che il tuo bambino ha raggiunto i 6 mesi E sta dormendo bene la notte, puoi aiutarlo ad allungare i pisolini.
    • Se vuoi eliminare il terzo pisolino fai in modo che i primi due durino almeno 2 ore (o più). Idealmente sia il pisolino del mattino che quello del pomeriggio durano 1-1.5 ore. Se il tuo piccolo tende a fare un riposino più lungo (1.5-2 ore) e uno più breve (circa 45 minuti) va bene comunque.

  2. Mettilo a nanna presto
    • Una volta presa la decisione di eliminare il terzo pisolino, devi anticipare la messa a letto serale, in modo da non allungare troppo l’ultima finestra di veglia. (ti darò più dettagli a riguardo più sotto)
    • La maggior parte dei bambini che fanno solo 2 pisolini al giorno vanno a nanna tra le 18.30 e le 19.30.

  3. Tieni d’occhio le finestre di veglia
    • Il segreto per dei pisolini perfetti è mantenere finestre di veglia adatte all’età del bambino. Finestre di veglia troppo lunghe stancano e stimolano eccessivamente il bambino, rendendogli più difficile riposare di giorno. Finestre di veglia troppo corte sono altrettanto contro producenti (il bambino non è abbastanza stanco all’ora del riposino) e causano risvegli anticipati.
    • Mantieni finestre di veglia di 2-3 ore (6-8 mesi) o 2.30 – 3.30 ore (9-12 mesi)
    • Solitamente la finestra di veglia più breve è quella del mattino (tra la sveglia e il primo pisolino). Ognuna delle successive si allunga di 15-30 minuti. Se seguire questo piano ti sembra troppo difficile, mantieni una finestra di veglia uguale per tutto il giorno. Ad esempio, se il tuo piccolo ha 7 mesi, mantieni una finestra di veglia di 2.30h per tutto il giorno.
    • Se il tuo bambino è abituato a finestre di veglia più corte, prova a spostare in avanti i riposini di 10-15 minuti ogni 2-3 giorni e vedi come reagisce.

  4. Elimina gradualmente il terzo pisolino
    • Una volta stabilito che è il momento di togliere il terzo pisolino, fallo gradualmente.
    • Per qualche giorno mantieni il terzo pisolino ma sveglia il bimbo dopo 20-30 minuti. Dopodiché fai durare il terzo pisolino solo 15 minuti. Un consiglio è di usare il passeggino o il marsupio per questo pisolino breve (sempre sotto supervisione).
    • Man mano che diminuisce la durata del terzo pisolino, assicurati di regolare l’ora della nanna di conseguenza. Devi sempre rimanere nelle finestre di veglia consigliate.
    • Se nel processo si allungano i primi due pisolini, il terzo causa ritardi sul momento di andare a nanna, elimina subito il terzo pisolino e anticipa la nanna.
    • Puoi anche decidere di eliminare il terzo pisolino da un momento all’altro se vedi che comunque il bambino non lo fa volentieri. In questo caso semplicemente allunga di 30 minuti la finestra di veglia e anticipa la nanna, in modo da rimanere comunque nell’intervallo della finestra di veglia consigliata. Di solito, così facendo, non resta tempo per un terzo pisolino!

  5. Valuta i progressi su una base settimanale, non giornaliera
    Qualsiasi cambiamento o nuova abitudine tu decida di introdurre, devi essere costante per diversi giorni per capire se funzionano o no.
    Un consiglio che spesso do è quello di prendere nota su un post-it appeso al frigo sul frigo del numero di pisolini e della loro durata. Ogni domenica dai un’occhiata al post-it della settimana precedente e sarai in grado di capire meglio l’andamento.

Ecco alcuni esempi di come gestire i pisolini per bambini di 6-12 mesi

Note Importanti

Nella maggior parte dei casi le transizioni dei pisolini richiedono qualche settimana di adattamento.
Il tuo bambino potrebbe fare 3 pisolini alcuni giorni e solo 2 altri giorni, mentre attraversa il periodo di transizione.
Facendo attenzione alle finestre di veglia e anticipando la nanna serale, puoi superare tranquillamente la transizione da 3 a 2 pisolini senza versare lacrime o strapparti i capelli!
Sono convinta che eliminare i pisolini, quando arriva il momento giusto, è una cosa POSITIVA perché aiuta a consolidare gli altri riposini della giornata. E questo si traduce in pisolini PIÙ LUNGHI. Ti sfido a trovare un genitore che non ami i riposini lunghi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *