Come migliorare il sonno del tuo neonato di 2 mesi

Neonato

Ti basta fare una ricerca online e puoi trovare davvero di tutto. Come Giulia, la mamma di Sofia, una bimba di 10 settimane, che per addormentarla doveva cullarla su una palla da yoga per ORE e ORE, o a tenerla in braccio mentre passeggiava su e giù per la sala e a volte persino caricarla in macchina nel bel mezzo della notte per farla addormentare! 

Aspetta, caricarla in macchina di notte?!? Mi sento male a pensare alla povera Giulia! La vita con un neonato è sempre e comunque stancante, si tratta di un lavoro non-stop, ma non dovrebbe includere anche lo sforzo di doverlo caricare in macchina nel cuore della notte per farlo addormentare! 

In realtà, aiutare a dormire bene un neonato di 2 mesi può essere semplice se si seguono pochi ma importanti passi. 

La fascia d’età tra le 8 e le 11 settimane è perfetta per introdurre gradualmente delle sane abitudini legate al sonno. A volte basta semplicemente cambiare qualcosa nella routine o aggiungere un passaggio che mancava, e il sonno del bambino migliora immediatamente! 

Il modo migliore per ridurre stress e frustrazioni è capire bene cosa ci possiamo aspettare da un bambino di 2 mesi

La prima parte di questo articolo si concentrerà sui bisogni legati al sonno del bambino. Ti dirà cosa aspettarti ragionevolmente dal tuo piccolo in modo da evitarti aspettative eccessive – e di fatto difficilmente realizzabili. 

La seconda parte dell’articolo ti darà invece dei consigli che, scientificamente, sono ritenuti utili per aiutare i neonati di 2 mesi a dormire meglio. Si tratta di cose che puoi fare (o prodotti che puoi usare) che avranno un impatto positivo sul sonno del tuo neonato. 

E lo sappiamo tutti, quando il bambino dorme bene, la mamma dorme bene!

Dai, vediamo insieme come fare. Iniziamo!

I bisogni legati alla nanna per il tuo bimbo di 2 mesi

1) A 2 mesi il tuo bimbo riesce a stare sveglio per 1-2 ore consecutive

Tra le 8 e le 11 settimane il neonato ha il bisogno fisiologico di dormire spesso, ovvero ogni 1-2 ore! Questo permette al tuo bimbo di non essere iper-stimolato, condizione che potrebbe renderlo irrequieto, agitato e difficile da far addormentare. Quando il tuo bimbo è sveglio da circa un’ora, cerca di osservarlo e riconoscere i primi segnali di stanchezza. Quando questi si manifestano, preparati a fargli fare un bel pisolino.

Quali sono questi segnali? 

  • Il bimbo è più calmo e riduce la sua attività
  • Perde interesse per i giochi e le persone che lo circondano
  • Ha lo sguardo fisso
  • Si stropiccia gli occhietti
  • Diventa agitato improvvisamente
  • Sbadiglia
  • Cerca la poppata


LEGGI ANCHE: I ritmi del Sonno del Neonato

2) Il tuo bimbo di 2 mesi fa diversi pisolini al giorno

La maggior parte dei bambini di età compresa tra le 8 e le 11 settimane fanno 3-5 pisolini al giorno. La durata di ciascun riposino determina il numero totale dei pisolini giornalieri. Se dorme sempre meno di un’ora alla volta, avrà bisogno di un maggior numero di pisolini. Al contrario, se dorme più di un’ora ogni volta, ne farà meno. 

Il numero dei riposini non è importante. La cosa fondamentale è che il bambino dorma spesso (ogni 1-2 ore) e che sia felice nei momenti in cui è sveglio. 

Pisolini brevi e imprevedibili sono molto comuni a quest’età quindi non ti stressare inutilmente!

3) Il tuo bimbo ha ancora bisogno delle poppate notturne

È sempre una buona idea chiedere al pediatra quanto tempo deve passare tra una poppata notturna e l’altra. 

Partendo dal presupposto che il tuo bambino stia crescendo bene e prendendo peso, non serve più svegliare il bambino durante la notte per farlo mangiare (ma consultati comunque col pediatra!) 

La maggior parte dei neonati di 2 mesi se la cava benissimo con 2-3 poppate notturne. Questo significa che il tuo bambino può dormire dalle 3,5 alle 5 ore di fila la notte. Questa sì che è una bella notizia per i neo genitori esausti di doversi svegliare ogni 2 ore per le poppate notturne!

4) Il tuo bimbo dovrebbe andare a nanna tra le 20 e le 22

I neonati solitamente vanno a nanna tardi – a volte persino alle 23!  Man mano che il tuo piccolo cresce, sviluppa l’abilità di consolidare il sonno notturno (ovvero impara a dormire di più la notte e meno durante il giorno). 

A 2 mesi di vita un neonato dorme in media 8-10 ore a notte. Attenzione! Questo non significa che riesce a dormire 8-10 ore di fila, perché come ben sai ha ancora bisogno di mangiare anche di notte. Significa semplicemente che il tempo che trascorre nella sua culla di notte è compreso tra le 8 e le 10 ore. 

Proprio per questo motivo, il momento di metterlo a nanna è compreso tra le 20 e le 22. Non vogliamo metterlo a nanna troppo presto perché potrebbe svegliarsi il mattino alle 4! Quello che possiamo però fare è capire a che ora il bambino dovrebbe idealmente svegliarsi la mattina e calcolare poi di metterlo a dormire 8-10 ore prima. L’ora della nanna verrà anticipata poi gradualmente nel corso dei mesi successivi quando il bambino comincerà a dormire un maggior numero di ore consecutive la notte. 

5) Un bimbo di 2 mesi dorme in totale 14-18 ore al giorno

I neonati hanno bisogno di dormire la maggior parte del giorno. 

Se il tuo bambino dorme spesso ed è quasi sempre felice e sorridente, non serve tenere traccia di quante ore ha dormito. 

Se però pensi ci sia un problema – ad esempio se vedi che è spesso irrequieto o sta sveglio per lunghi periodi di tempo sia di giorno che di notte, allora ti consiglio di controllare quanto dorme e con che ritmo.

Consigli per il sonno del bebè di 2 mesi

1) Crea un ambiente che inviti al sonno

Considerato quanto piccolo è ancora il tuo bambino, vogliamo che l’ambiente dove dorme sia il più possibile simile al grembo materno. Un ambiente che stimola il sonno lo aiuterà a dormire più a lungo e più profondamente, ed entrambi ne trarrete beneficio. 


Ecco quindi due semplici passaggi da seguire per creare il giusto ambiente:
rendi la stanza buia. Non avere paura di questo trucchetto. Rendere la stanza buia non può spaventare il tuo piccolo che non ha ancora sviluppato questo tipo di pensieri (la paura del buio e dei mostri arrivano verso i 3 anni). 
usa il rumore bianco, fidati di me! Il tuo piccolo sentiva tantissimi rumori quando stava nel tuo ventre ed è per questo che il rumore bianco è per lui un rumore famigliare. Usare un rumore bianco per tutta la notte inoltre lo aiuterà a dormire meglio e lo isolerà da qualsiasi rumore esterno.

La cosa migliore è che queste dritte sono semplicissime e le puoi mettere in pratica da STASERA stessa. 

2) Inizia una rilassante routine della nanna

Una “routine della nanna” è una serie di attività che si fanno tutte le sere per rilassare il bambino e prepararlo al momento di andare a dormire. È stato dimostrato che ripetere le stesse attività alla stessa ora tutte le sere aiuta i bambini ad addormentarsi più velocemente e a dormire meglio durante la notte. 

Alcune attività aiutano il bebè a rilassarsi mentre altre hanno l’effetto contrario e lo possono stimolare. È importante quindi scegliere bene cosa fargli fare! Il mio post dedicato al rituale della buonanotte ti guida attraverso la creazione di una serena routine della nanna, passo a passo, in maniera semplicissima.

LEGGI ANCHE: 4 consigli per sopravvivere al tuo primo anno da madre

3) Fascia il tuo bimbo (o usa il sacco nanna)

Il grembo materno non è soltanto rumoroso come un’aspirapolvere, ma è anche un ambiente ristretto e confortevole. Cercando di riprodurre lo stesso ambiente, aiutiamo il bimbo a sentirsi a proprio agio, in uno spazio a lui famigliare che lo aiuterà a dormire bene. 

Molti neonati amano essere fasciati quando dormono. Il riflesso di moro (ovvero i movimenti improvvisi – e spesso incondizionati – tipici dei neonati) può causare molti risvegli e fasciare il bambino con uno swaddle – che lo limita ma allo stesso tempo lo accoglie e lo abbraccia dolcemente – smorza il riflesso di moro e riduce tali risvegli. 

Il mio consiglio è di fasciare il bambino – o usare il sacco nanna – sia per i pisolini che per la nanna. 

Il bambino può dormire fasciato per diversi mesi, fintanto che il riflesso di moro è presente. Alcuni swaddle che ti posso personalmente consigliare per fasciare il tuo bambino sono Halo Juicy Bumbles.

Se hai provato a fasciare il tuo neonato e lui non sembra gradire, ti consiglio di provare con i sacchi nanna, che permettono al tuo piccolo di sentirsi coccolato ma non sono aderenti come una vera e propria fasciatura. I sacchi nanna Love to Dream e Woombie sono molto validi perché mantengono le braccine del bambino vicino al petto (e non lungo i lati del suo corpo), una posizione che molti neonati sembrano preferire. 

[NOTA BENE:] Una volta che il bambino inizia a girarsi, è pericoloso fasciarlo per dormire. È arrivato il momento di abbandonare la fasciatura e passare al sacco nanna, se non l’hai ancora fatto!

5) Aiuta il tuo bambino a distinguere il giorno dalla notte

Il ritmo circadiano del tuo bambino si sviluppa tra le 6 settimane e i 3 mesi di vita. È “l’orologio biologico” di tuo figlio, che gli permette di dormire di più la notte e meno durante il giorno. 

Questa fase dello sviluppo è pre-programmata, ma ci sono alcune cose che si possono fare adesso al fine di incoraggiare e consolidare il sonno notturno del tuo piccolo. Soprattutto se il tuo bambino di 1 o 2 mesi sta sveglio a lungo durante la notte. 


Durante il giorno:

  • Tieni le luci accese e le tapparelle alzate (o gli scuri aperti)
  • Utilizza senza paura gli elettrodomestici o altre fonti di rumore (tv, radio) durante le poppate o i momenti di gioco
  • Porta il bambino fuori per commissioni, passeggiate, ecc.
  • Coinvolgilo nella tua routine quotidiana.
  • Cerca di tenerlo sveglio durante le poppate in modo da incoraggiarlo a mangiare a sazietà

 

Per i riposini:

  • Abbassa le luci e le tapparelle durante il riposino. Il bambino non deve necessariamente essere completamente al buio e nel silenzio assoluto.
  • Per i riposini fuori casa (nel passeggino, marsupio, fascia, macchina, ecc) potrebbe essere necessario ridurre un po’ i rumori e la luce. Questo però dipende da bambino a bambino. Alcuni piccoli dormono benissimo anche al bar in mezzo a voci, rumori e gente che parla!
  • Sveglialo dopo 2 ore di riposino e offrigli il seno. Cerca di mantenerlo sveglio almeno 30-60 min prima del riposino successivo. 


Durante la notte:

  • Le luci forti vanno tenute SPENTE. Per il cambio pannolino puoi usare una luce molto delicata o semplicemente sfruttare la luce naturale.
  • Durante i risvegli notturni, mantieni la camera quanto più buia possibile. Prima di tutto, cambiagli il pannolino. Poi rifascialo (o rimettilo nel sacco nanna). Per ultimo, fallo poppare a luci spente.
  • Quando il bambino è sveglio di notte, parla piano e non offrirgli nessun tipo di stimolo o gioco, in modo da non incoraggiarlo a stare sveglio.

Riuscire a far dormire meglio il tuo bimbo di 2 mesi è solo una questione di conoscere I suoi bisogni e mettere in pratica alcuni consigli collaudati e garantiti. Spero che questo articolo ti sia stato utile. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *