3 mesi: come anticipare l'ora delle nanne serali?

Recentemente mi è stato chiesto come anticipare il momento della nanna per un bambino di 3 mesi. Ecco cosa diceva la mail:

Il mio bimbo di 3 mesi va a nanna alla stessa ora in cui vado io – intorno alle 22:30. Appena addormentato dorme 3-4 ore di fila e queste sono le ore di sonno migliori anche per me. Vorrei anticipare la sua nanna ad un orario più adatto alla sua età (tra le 19 e le 20) ma ho paura di rovinare l’unica fase della notte dove anche io riesco a dormire decentemente. Dopo il primo risveglio infatti, ogni due ore si sveglia. Di quanto sonno ha bisogno un bambino a 3 mesi? E che consigli mi puoi dare per anticipare il momento nanna e aumentare anche le ore tra una poppata notturna e l’altra?

6 consigli per anticipare il momento della nanna a 3 mesi (ma valgono per TUTTE le età!)

1) Conoscere l’orario ideale per la messa a letto serale

Il momento di andare a fare la nanna per un neonato è solitamente tardi (intorno alle 23) ma viene anticipato un po’ alla volta durante il primo anno di vita del piccolo.

Un orario adatto per mettere a nanna un bambino di 3 mesi è compreso tra le 19:30 e le 21:30. Questo orario si basa sia sul ritmo circadiano (il cosiddetto orologio biologico) del bambino, sia sul fatto che a quest’età i bambini hanno bisogno di 9-11 ore di sonno di notte.

LEGGI ANCHE: una routine del sonno facile per il tuo bimbo di 3 mesi

2) Quanto ha bisogno di dormire un bimbo a 3 mesi?

Molti genitori mi chiedono “Quanto ha bisogno di dormire un bambino di 3 mesi?

Quando si cerca di aggiustare la routine di un bimbo di 3 mesi è importante porre attenzione al quadro generale, considerando sempre quante ore di sonno complessive al giorno bisogna garantire al bambino.

A 3 mesi un bambino dovrebbe dormire 9-11 ore durante la notte (questo non significa 9-11 ore di fila, molti piccoli a quest’età hanno ancora bisogno di mangiare di notte). Ecco perché sconsiglio di metterlo a nanna alle 19. Altrimenti finirai con un bambino che si sveglia ogni mattina tra le 4 e le 5 del mattino!

Il tuo piccolo deve riposare di giorno per un totale di 2.5-4 ore (mettendo insieme tutti i pisolini).

Nell’arco delle 24 ore quindi il bambino dovrebbe dormire un totale di 13-16 ore ogni giorno.

3) Fare le cose gradualmente quando si decide di anticipare la nanna

Molti genitori si ritrovano con un bambino che va a nanna troppo tardi e non riescono a trovare il modo giusto per anticipare il momento della nanna. L’ultima cosa da fare in questi casi è peggiorare le cose!

Il mio consiglio quindi, è di mantenere un “approccio senza fretta”. Ti consiglio di anticipare la nanna di soli 15-20 minuti ogni 2-3 giorni.

Facile, no? E senza stress… ☺

4) Tenere d’occhio le finestre di veglia

Se vuoi essere sicura che il tuo bimbo sia stanco abbastanza ogni volta che sposti l’ora della nanna, devi tenere d’occhio la routine quotidiana del tuo cucciolo. Mi spiego meglio, devi tenere d’occhio le finestre di veglia. Le finestre di veglia sono semplicemente i periodi di tempo che intercorrono tra un risveglio e il successivo addormentamento (ad esempio, il tempo tra un pisolino e l’altro).

Se le finestre di veglia sono troppo corte, il bambino potrebbe non essere stanco abbastanza per andare a nanna.

Se invece le finestre di veglia sono troppo lunghe, il bambino può stancarsi eccessivamente e diventare iper stimolato.

Questo fa sì che il corpo del tuo piccolo rilasci ormoni legati allo stress, come il cortisolo e l’adrenalina, che mantengono il bambino sveglio e attento. Una volta che questi ormoni vengono rilasciati, è molto difficile per il bambino rilassarsi e addormentarsi (ecco perché molti bambini combattono quando arriva il momento di metterli a nanna).

Assicurati di tenere d’occhio l’ultima finestra di veglia del giorno (tra l’ultimo pisolino e il momento della nanna). Per un bambino di 3 mesi devi puntare ad 1- massimo 2 ore di finestra di veglia prima del “nuovo orario” per andare a dormire. (Tutti i bambini sono differenti e questi orari possono cambiare leggermente, ma diciamo che questa è la durata media ideale dell’ultima finestra di veglia per un bimbo di 3 mesi)

Le finestre di veglia per le varie età:

  • Neonato: 30-90 min
  • 7-15 settimane: 1-2 ore
  • 4-5 mesi: 1.5-2.5 ore
  • 6-8 mesi: 2-3 ore
  • 9-12 mesi: 2.5-3.5 ore
  • Oltre l’anno con 2 pisolini: 3-4 ore
  • Oltre l’anno con 1 pisolino: 4-5.5 ore

5) Fare una passeggiata

Un consiglio davvero utile è quello di portare fuori il bambino ogni pomeriggio, per fargli cambiare ambiente. L’aria fresca, la luce naturale e le stimolazioni del mondo esterno aiutano il bambino a rilassarsi e prepararsi alla nanna.

Inoltre una bella passeggiata aiuta anche te a rilassarti e a liberare la mente.

6) Iniziare un rituale della buonanotte

3 mesi è l’età perfetta per iniziare una routine della nanna, o come piace definirlo a me, un “sereno rituale della buonanotte”.

Lo scopo del rituale della buonanotte è di rilassare il bambino così da prepararlo ad accettare il sonno senza capricci o lamenti. Fare le stesse attività, alla stessa ora e nel giusto ordine, aiuta incredibilmente il corpo del tuo cucciolo ad imparare ad addormentarsi serenamente all’ora della nanna.

Inoltre, studi recenti (Jodi A. Mindell, PhD) suggeriscono che i bambini che iniziano una routine della nanna prima dei 12 mesi tendono ad avere un sonno migliore in età di scuola materna. Si addormentano più velocemente e dormono complessivamente di più.

Puoi trovare la mia guida passo a passo su come creare un sereno rituale della buona notte visitando il blogpost dedicato.

Ecco, ora che sai quali sono i miei 6 consigli per anticipare l’ora della messa a letto del tuo bimbo di 3 mesi, non ti resta che metterti all’opera! 

Se hai domande, lasciamo pure un commento qui sotto!

Buon lavoro ❤️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *